Filellenia

L’Associazione Culturale “Filellenia – Centro di studi, formazione e documentazione su musiche, danze eradizioni elleniche” è nata ad Acireale (CT) nel 2016 e si propone lo studio, la ricerca, la formazione, la diffusione e la promozione riguardanti la cultura greca (e le culture affini e/o da essa derivate) in tutte le sue forme e manifestazioni: letteratura, arte, musica, danza, storia, archeologia, cucina, natura etc., sia in Italia che all’estero.
Alcune fra le attività proposte dall’Associazione sono incontri multimediali sulla cultura e le tradizioni della Grecia, lezioni e laboratori su musiche e danze tradizionali, corsi di lingua greca e l’allestimento di una biblioteca e di una mediateca a disposizione dei soci.
Filellenia coordina inoltre tutte le attività del Gruppo Filellenico di Catania.


IL GRUPPO FILELLENICO DI CATANIA

Il Gruppo Filellenico di Catania è nato nel 2015 dall’incontro di persone unite dalla comune passione per la Grecia e la sua affascinante cultura. Si caratterizza per un approccio autentico e non stereotipato al mondo ellenico e si concentra in particolare sugli aspetti musicali, coreutici e antropologici della tradizione greca.

Il coordinamento del Gruppo è affidato all’Associazione Culturale “Filellenia – Centro di studi, formazione e documentazione su musiche, danze e tradizioni elleniche” e al suo presidente Carmelo Siciliano.

Tre sono le attività principali intorno alle quali ruota la vita del Gruppo Filellenico:

  • Sentire la Grecia, incontri culturali dedicati alla conoscenza della tradizione greca moderna e contemporanea con particolare riferimento ai suoi aspetti musicali;
  • Ballare la Grecia, un laboratorio permanente di danze greche e cultura tradizionale;
  • Suonare la Grecia, corsi e seminari di musica greca tradizionale e rebetika, a carattere sia teorico che pratico e relativi a vari strumenti: buzùki, ùti, laùto, mandolino, baghlamàs, dzuràs, tamburàs, percussioni etc.

Sono inoltre in preparazione corsi di lingua greca (Parlare la Grecia), viaggi culturali (Scoprire la Grecia), e concerti e feste greche in cui gli stereotipi come il Sirtàki e i piatti rotti non trovano posto.